Il Sole e il Cristianesimo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il Sole e il Cristianesimo

Messaggio  Salvezza il Mer 7 Gen 2009 - 6:06

SOLE E CRISTIANESIMO - Nei primi secoli del cristianesimo il culto del sole era praticamente indistinguibile dal culto cristiano. E' stato riferito che i cristiani (che avrebbero dovuto aborrire le pratiche pagane) partecipavano invece alle celebrazioni del Sol Invictus accendendo dei fuochi (*). Questa festa era tanto popolare che venne trasformata nel Natale (25 dicembre). E' incredibile pensare che ancor oggi (pur non essendo la festa più solenne della Chiesa) è senza dubbio la più sentita a livello popolare, e questo ancora oggi, a distanza di millenni. L'identificazione di Cristo col sole spesso non era ostacolata dalla Chiesa. Anche se non sempre è stata incoraggiata. Un vescovo di Roma (san Leone Magno, sermone tenuto nel Natale del 460 ) lamenta ad esempio che i pellegrini (prima di entrre in San Pietro) si inchinino ad adorare il sole, e se ne dispiace. Tuttavia il culto del sole va avanti, soprattutto da quando prende piede l'usanza di volgere le chiese verso Oriente (nella direzione del sole nascente, come dice lo stesso etimo della parola Oriente, da "orire", ovvero sorgere, quindi orientare ad est siginifica volgere verso il sole nascente) e con altri aspetti che divengono meno pericololi per l'ortodossia da quando si spengono i culti specifici verso il sole. Lo stesso Adriano identifica i cristiani come adoratori del sole: "Gli adoratori di Serapide sono
cristiani e quelli che sono devoti al dio Serapide si chiamano vicari di Cristo »

Dal Web " Cultura Generale "
avatar
Salvezza

Numero di messaggi : 58
Età : 82
Località : Australia
Data d'iscrizione : 29.10.08

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum